Obiettivo Brasile: da oggi Destro torna a sperare

di finconsadmin

(Il Messaggero – S.Carina) Mentre la maggior parte della città si svuota in vista del Ferragosto, la Roma si ritrova a Trigoria. Garcia (che parlerà alla squadra) dovrà fare a meno dei nazionali (13) ma almeno avrà il piacere di rivedere Destro. L’attaccante, infatti, rientrato a Roma sabato, inizierà ad allenarsi a Trigoria. Partenza soft: palestra e fisioterapia. Ma almeno un inizio, in attesa che possa più in avanti riprendere ad allenarsi con i compagni.

 

IL CALVARIO – Destro è stato operato (menisco esterno) il 26 gennaio. È tornato in campo tre mesi dopo, a metà aprile. Sembrava tutto risolto al punto che Andreazzoli ha scelto lui a discapito di Osvaldo per la finale di Coppa Italia del 26 maggio. In seguito l’ex senese ha risposto alla convocazione dell’Under 21 quando invece doveva probabilmente curarsi e guarire. Invece non è stato fermato da nessuno: si è aggregato alla nazionale di Mangia, disputando un Europeo da comprimario e non da protagonista per problemi al ginocchio operato. Così, al termine della competizione, è andato a Barcellona dal professor Cugat. Poi prima di partire per le vacanze, nuovo controllo da un luminare italiano a Parma. In seguito la decisione, concordata con la Roma (che gli ha affiancato un suo fisioterapista), di curarsi per conto proprio tra Sirmione e Brescia. Coperto da un’irragionevole silenzio per diverse settimane, ora inizia a intravedere la luce alla fine del tunnel. Prima la Roma e poi la Nazionale. Una stagione, la prossima, dove Mattia si gioca molto. Compreso il mondiale in Brasile.

 

IN GIRO PER IL MONDO – Intanto Garcia guarderà con un minimo di apprensione i tredici nazionali che sono in giro per il mondo. Già il risentimento al bicipite riportato da Lamela ieri, gli ha fatto perdere il sorriso. Ora vedrà cosa accadrà con gli altri. A partire da Gervinho che con la Costa d’Avorio a New York si confronterà con il Messico. Convocati anche Lobont (Romania-Slovacchia), Benatia (Marocco-Burkina Faso) Torosidis (Austria-Grecia), Strootman (Portogallo-Olanda), Verre – chiamato da Evani per lo stage con l’Under 20 azzurra come Matteo Ricci, in uscita dal club giallorosso (in America c’era il gemello Federico) – De Rossi, Osvaldo e Florenzi (Italia-Argentina), Pjanic e Bradley (Bosnia-Usa) con lo statunitense nell’occasione capitano per l’assenza di Dempsey. Molti dei nazionali (esclusi gli azzurri e Lamela) non torneranno a Trigoria prima di venerdì. Difficile quindi ipotizzare una loro presenza nell’amichevole di sabato (inizio ore 18,45) contro la Ternana.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy