Nainggolan: “Di Francesco ha personalità, ci vuole pazienza”

Il centrocampista giallorosso: “Il tecnico ha le sue idee, è giusto che sia cosi, noi giocatori ci siamo messi totalmente a disposizione”

di Redazione, @forzaroma

Il centrocampista della Roma, Radja Nainggolan, ha rilasciato un’intervista al quotidiano “Il Romanista”. Questo uno stralcio delle sue dichiarazioni.

Su Di Francesco: “Troppe chiacchiere su di lui, ma tanto sapete come funziona nel calcio. Hanno messo in mezzo anche Pallotta, che non ha detto niente di male sull’allenatore. Di Francesco ha le sue idee, è giusto che sia cosi, noi giocatori ci siamo messi totalmente a disposizione, non può essere ancora tutto perfetto, ci vuole un po’ di tempo e di pazienza, per vedere il gioco che ha in testa lui. Chi dice che non crediamo in lui dice cazzate. Di sicuro l’anno scorso è stata una bella annata, col record di punti, eccetera eccetera. Ma è un capitolo chiuso. Sono andati via giocatori importanti, lo sappiamo, ma quando cambi tanti elementi ci vuole solo tempo, per far inserire nuovi e per avere gioco che vuole l’allenatore”.

Un endorsement sussurrato eppure chiarissimo, che stride parecchio con l’idea già molto diffusa che sia stata proprio la diversa posizione in campo del Ninja a scatenare i moti d’insoddisfazione della squadra e magari suoi, in particolare, contro l’allenatore: “Non riesco a capire chi possa dire queste cose, ma che ne sanno?! Per me dieci metri più avanti o più indietro non cambia niente. Dove gioco gioco. Mica voglio negare che lo scorso anno sia stata la miglior stagione per me, ho fatto tanti gol e tante partite importanti. Ma io ho sempre fatto la mezz’ala, ora devo solo riuscire a riabituarmi al ruolo”

Il calendario pone ora alla Roma una serie di partite non impossibili tra campionatoChampions(Verona/Benevento/Udinese/Qarabag), una striscia positiva di risultati potrebbe portare quella tranquillità di cui tutta Ia squadra potrebbe giovarsi: “Sono le partite giuste per mostrare le cose migliori. Il Verona arriverà qui con le ossa rotte dopo il 5-0 subito in casa, ma in fondo non hanno niente da perdere. Ma siamo noi a dover sfruttare al massimo questa combinazione di impegni, dobbiamo vincere e dimostrare che siamo in grado di giocare un bel calcio”.

(T. Cagnucci / D. Lo Monaco)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy