Mutti elogia Luis Enrique, in difesa c’è Munoz

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – E.Masetti) – Il Palermo deve ripartire dopo il pesante ko con il Milan.

È questo il pensiero del tecnico dei rosanero Bortolo Mutti alla vigilia della sfida casalinga contro la Roma. «Noi stiamo facendo il nostro percorso, il nostro campionato. È chiaro che quando perdi ti dà fastidio, ma quella contro il Milan è stata una partita difficile per come eravamo messi noi e anche per come loro l’hanno affrontata», spiega Mutti tornando sulla sconfitta subita contro i rossoneri la scorsa settimana. «Ora bisogna scrollarsi di dosso l’arrabbiatura e pensare all’impegno successivo», aggiunge il tecnico. «Il caso Ilicic non esiste», prosegue alludendo alla situazione dello sloveno apparso sotto tono nelle ultime uscite.

«È chiaro che non si può essere sempre al massimo e capita che non ti riescono le cose anche quando hai grandi doti», sottolinea Mutti, che contro la Roma dovrà fare a meno, oltre che di Silvestre, anche di Migliaccio. «Speravo di recuperarlo ma questa forma influenzale lo ha delibitato in modo esagerato», spiega. Al suo posto giocherà uno fra Acquah e Della Rocca. Quanto alla difesa, Mutti spiega che «giocherà Munoz centrale» e ammette che «Silvestre è un punto di riferimento in quel ruolo, la sua assenza nelle ultime due partite ha creato un pò di squilibrio. Ma al di là di questo credo che sarà il solito Palermo che dovrà prestare molta attenzione alla Roma, una squadra dalle mille risolrse.». Il tecnico vuole vedere una squadra «propositiva e nello stesso tempo più attenta». Poi elogia Luis Enrique: «Lo stimo molto, è una persona aperta ed un uomo di calcio. Si è inserito molto bene in Italia, con personalità e coraggio. Gli auguro di fare bene».

Il Palermo quindi dovrebbe affrontare la Roma con Viviano – cercato dai giallorossi in estate prima del grave infortunio al ginocchio – in porta e una difesa a quattro composta da Pisano e Balzaretti sulle corsie esterne di destra e sinistra e la coppia Munoz-Mantovani al centro. A centrocampo Barreto, Donati e, come detto, uno tra Acquah e Della Rocca con quest’ultimo favorito. Dietro alle due punte, Miccoli e Budan, agirà Ilicic. […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy