«La nuova maglia? Tradizionale»

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – V.Vercillo) – «La nuova maglia? Sarà bella e tradizionale». Nessun dettaglio, solo un’anticipazione: «È ancora presto per rivelare i particolari, ma quello che possiamo dire è che rispetteremo fortemente la tradizione romanista».

Così Marco Boglione, numero uno di Kappa (lo sponsor tecnico della società giallorossa), ha svelato alla rivista “La Roma” svelato un’anteprima sullo stile della maglia che la Roma indosserà nella prossima stagione. «Non sarà una tenuta bizzarra. Vogliamo essere classici e contemporanei, senza ricorrere a quei modelli vintage o amarcord. Non deluderemo le aspettative e i desideri dei tifosi. Tranquilli» assicura il numero uno dell’azienda torinese. Per quanto riguarda il marchio, l’obiettivo della Roma è chiaro: diffonderlo a livello mondiale, «anche grazie al nostro apporto» ha sottolineato Boglione. «Vogliamo costruire qualcosa nel medio-lungo periodo». L’idea è quella di creare sempre nuovi progetti da sviluppare con la società giallorossa nei prossimi anni, anche perché «siamo contenti di continuare il rapporto con Kappa».

Parola dell’Amministratore Delegato della Roma, Mark Pannes. «Il primo obiettivo – dice Boglione è quello di soddisfare i nostri clienti: realizzare belle maglie e ottenere ancor più visibilità grazie a questo brand, che è tra i più famosi al mondo. Al di là dei risultati altalenanti della squadra, siamo soddisfatti del lavoro che stiamo portando avanti. Con questa collaborazione possiamo crescere noi e aiutare il club a diventare sempre più di livello mondiale. D’altronde, il marchio Roma è tra i migliori in assoluto, ma bisogna saperlo costruire nel tempo. E ora è in costante crescita». La nuova proprietà americana «può rappresentare una garanzia di sviluppo del brand. In questo i dirigenti statunitensi sono maestri, siamo felici di poterci confrontare con loro. La sensazione è che le cose stiano cambiando rapidamente in meglio». Quello della Kappa è un nome ricorrente nella storia della Roma: tralasciando il recente accordo, in vigore dal 2007, il marchio ha sponsorizzato la Roma dall’84 all’86 e dal 2000 al 2003.

E il caso ha voluto che quando la Roma ha indossato maglie con il logo Kappa, ha sempre lottato per obiettivi importanti: dalla finale di Coppa dei Campione del 30 maggio dell’84 allo scudetto del 17 giugno del 2001. «Per noi – dice ancora Buglione a “La Roma” – quello con la Roma rappresenta uno degli investimenti più importanti in senso assoluto. Come dico sempre, la Roma rappresenta un’altra Nazionale. E’ la formazione più prestigiosa che rappresentiamo. L’idea di Kappa è quella di legare il suo nome a quello del nostro Paese. Abbiamo particolarmente a cuore l’Italia. Non a caso, siamo sponsor della nazionale di rugby. E quale marchio migliore se non quello della Roma? Roma è la Capitale. Roma è l’Italia».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy