La Roma sorride, Lamela c’è

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – V.Vercillo) – Lamela corre verso la Fiorentina. Rimasto ai box per tre giornate per un problema alla caviglia destra lasciato in eredità dalla vittoria contro il Torino, ieri l’argentino è tornato ad allenarsi con i compagni. La caviglia del numero 8 giallorosso ha risposto bene alle cure, e ora la voglia di tornare a giocare è troppa. E ieri Lamela ha ripreso contatto con il pallone, poi starà a Zeman e allo staff tecnico decidere se rischiarlo per la sfida di domani contro la Fiorentina. L’alternativa è più che valida, e porta il nome di Mattia Destro. L’ex Siena, da esterno destro, non ha mai reso al meglio. Ma dopo aver trovato la giusta continuità, grazie a tre reti in due partite, cercherà di dimostrare di meritare la maglia da titolare anche con Osvaldo in campo. Quell’amico che ha cercato e abbracciato con affetto dopo il gol di domenica scorsa, e che non si può catalogare come semplice rivale per la casella centrale del tridente.

 

Posto che l’italo-argentino ha già prenotato, dopo l’esclusione nella trasferta del Franchi. Ieri il numero 9 giallorosso ha terminato l’allenamento anzitempo, ma solo a scopo precauzionale. Contro la Fiorentina, squadra di cui ha vestito la maglia per due anni, non vuole mancare assolutamente. Così come Pjanic, che dopo lo stop di mercoledì, ieri è tornato ad allenarsi regolarmente. Fermato da un problema al tendine d’Achille, il bosniaco sembrava destinato a saltare la sfida di domani. Ma l’allarme è rientrato, e ora Zeman avrà più carte a disposizione per il centrocampo. De Rossi è rientrato dalla squalifica, Tachtsidis è ormai insostituibile come vertice basso davanti alla difesa, Florenzi è il solito stakanovista, e Bradley non vuole tornare a scaldare la panchina.

E poi c’è Marquinho: spesso dimenticato, ma sempre in grado di dare uno sprint positivo alla squadra. Cinque giocatori per tre sole maglie. E se mercoledì aveva provato De Rossi titolare nella partitella di fine seduta, ieri il boemo ha schierato il trio BradleyTachtsidis-Florenzi. Difficile capire le intenzioni del tecnico, che ha a disposizione ancora la rifinitura di oggi per decidere quali carte giocare domani. Tra i pali si è rivisto per il terzo giorno consecutivo Maarten Stekelenburg, che salvo imprevisti dell’ultimo minuto dovrebbe riprendersi il posto da titolare contro la Fiorentina. Nessun dubbio in difesa[…]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy