Hernandez: «Grazie Sabatini», Zamparini: «Bravo Luis Enrique»

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – V.Vercillo) Abel Hernandez lancia un segnale a Bortolo Mutti: «Sto bene, con la Roma vorrei giocare».

L’attaccante rosanero si candida per una maglia da titolare nella sfida del Barbera contro i giallorossi di domani sera. Del resto, la Roma «mi evoca ricordi piacevoli per quella doppietta realizzata all’Olimpico». L’uruguayano, durante una conferenza stampa, ha però sottolineato di essere «consapevole che non sarà la stessa partita. Se giocherò sarò felice e farò il possibile per fare bene, altrimenti farò il tifo per i compagni. Mi sto allenando al massimo e sono fiducioso. Dobbiamo essere forti perché questa partita non possiamo sbagliarla, dato che veniamo da due sconfitte di fila. Comunque credo che il Palermo sia in grado di battere la Roma». Hernandez è mancato tanto al Palermo in questo campionato: ha giocato pochissimo, è stato quasi sempre infortunato, ma adesso, dopo il nuovo stop di Cagliari, sembra esser tornato il suo momento. «Dopo quella partita ho accusato dolore per una botta presa. In settimana le mie condizioni sono peggiorate e non ce l’ho fatta a recuperare. Adesso però sto bene». Domani sera ritroverà anche Walter Sabatini, ds che l’ha lanciato nel mondo del calcio europeo: «Devo ringraziarlo perché è lui che mi ha aperto le porte dell’Europa. Sarà un piacere rivederlo».

Domani sera si sfideranno due squadre in grossa difficoltà: è il parere del presidente del Palermo Maurizio Zamparini, che non ha problemi ad ammettere le pecche dei suoi, precisando, però, che anche la Roma è in condizioni simili. «Loro sono conciati come noi, sarà una sfida delicata per tutte e due». Al vulcanico presidente del club siciliano l’avversario Luis Enrique piace, e non poco: «E’ un bell’esperimento per il nostro calcio e spero che faccia bene. Perché il nostro calcio ora non è spettacolare, ma deve tornare a esserlo».

Nel frattempo, continua la preparazione del Palermo in vista della sfida contro la Roma. Ieri pomeriggio, sotto una fitta pioggia, Mutti e i suoi hanno svolto esercitazioni di carattere tecnico-tattiche e una partita finale a campo ridotto. Il tecnico dovrà fare a meno di Bacinovic e Silvestre, che ieri hanno proseguito l’attività di riatletizzazione: una tegola per Mutti, che dovrà rinunciare al miglior difensore di cui dispone in rosa.(…) Al suo posto, il tecnico sta valutando l’ipotesi Migliaccio, che ieri ha svolto esercizi in palestra.

Contro la Roma, Mutti si affiderà al 4-3-1-2 con Viviano in porta, Pisano, Migliaccio, Mantovani e Balzaretti sulla linea difensiva, Barreto, Donati e Bertolo a centrocampo e Ilicic a supporto delle due punte. A giocarsi le due maglie per il tandem d’attacco saranno in tre: Miccoli, Budan e Hernandez.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy