E Vincenzo Montella olè

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – F.Bovaio) E’ stata la giornata di Montella e Carrizo, Consigli e Legrottaglie, ma anche di Milito, Gava e Russo, con questi ultimi che, a differenza dei primi, l’hanno vissuta da protagonisti negativi.

Ma cominciamo dall’aroplanino, volato per l’ennesima volta sulla testa della Lazio lasciando macerie biancocelesti dietro di sè. Grazie al gol segnato da Legrottaglie all’80’ e alle belle parate dell’ex col dente avvelenato Carrizo, il Catania ha inflitto alla squadra di Reja la seconda sconfitta consecutiva. Due battute di arresto su due dopo il derby. Che quella vittoria abbia portato sfiga ai biancocelesti? Più che in una disquisizione sulla scaramanzia Lotito si è lanciato in un’analisi tecnica, definendo immeritata e ingiusta la sconfitta di ieri. Quindi una precisazione che aspettavamo con ansia: «Comunque Reja resterà fino al termine del campionato». Poi addio sarà, con Zola o lo stesso Montella che si profilan oall’orizzonte. A proposito di quest’ultimo, però, diciamo subito che da romanisti resteremmo molto delusi se accettasse la panchina di quella squadra che nella nostra città ha sempre avuto come rivale. Poi, certo, da professionista è libero di fare come crede. Per ora merita i complimenti per il bel campionato che sta disputando il suo Catania, ormai a pari punti con l’Inter e la Roma, in attesa della gara di stasera.

Nel dopo partita Montella ha lanciato la sua sfida: «Ora possiamo puntare anche ad un posto in Europa».(…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy