«De Rossi? Decide Zeman»

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – F.Cassini) Zeman, De Rossi e Osvaldo, il ruolo di Destro, il campionato della Roma. Ha risposto su tutto il direttore generale Franco Baldini, parlando a pochi minuti dal calcio d’inizio della gara con il Genoa. Primo argomento, Daniele De Rossi: «Noi abbiamo giò runinciato questa estate a cederlo – ha detto a Sky -, non credo che una partita che non lo ha visto protagonista possa farci cambiare idea. È chiaro che il ragazzo non avrà preso benissimo la cosa, grazie a Dio, sennò sarebbe una mancanza di orgoglio che invece è piuttosto forte in lui. Però credo che abbia anche tutte le possibilità per farsela passare,visto che stasera (ieri, ndr) è in campo. E poi a scanso di equivoci, non ci sono necessità economiche inconfessabili che possano riguardare la cessione di De Rossi». Un discorso piuttosto categorico, a chiusura di due settimane di troppe parole.

 

Ma Baldini parla chiaro anche quando gli chiedono se sia stata una mossa giusta prendere un centravanti come Destro per aggiungerlo a Osvaldo e Totti: « Con Zeman abbiamo condiviso ogni scelta, Destro compreso: se è vero che si trova meglio centravanti che sull’esterno è anche vero che Zeman ha utilizzato, con buon successo, Osvaldo da esterno. Sono giocatori forti a disposizione del tecnico, che deve trovare modo di utilizzarli, tutti o solo una parte di loro». Insomma, le scelte stanno al Boemo e non sarà la dirigenza a fargli cambiare idea. «Siamo convintissimi di avere messo a disposizione dell’allenatore e con la sua complicità una rosa molto forte. Una rosa che ha come ambizione quella di vincere e farlo anche piuttosto alla svelta. Siamo orgogliosi della nostra squadra e in particolar modo di De Rossi, che tutto il mondo ci invidia, e di Osvaldo che ha fatto grandi progressi in termini di continuità e presenza nell’arco della partita. Una volta detto questo, l’allenatore ha tutti i diritti del mondo di condurre tecnicamente la squadra, avendo modo anche di educare i giocatori se ce ne fosse bisogno. Spetta assolutamente a lui, la società non vuole fare discussioni tecniche e per questo non si è immischiata ».

 

IL CAMPO Non ha preso bene, Mattia Destro, il problema al polpaccio che lo ha costretto a saltare la trasferta di Genova. La speranza è che l’umore migliori oggi, quando verrà sottoposto ad esami strumentali che faranno luce sul suo infortunio. La sensazione è che Mattia non abbia nulla di grave e che già domani possa tornare ad allenarsi col gruppo. Col gruppo si allenerà anche Dodò anche se, per Zeman, il brasiliano non è ancora pronto. Chi contro l’Udinese domenica sera dovrebbe invece esserci è Nicolas Burdisso. Il difensore ha saltato la partita di Marassi per un prblema alla schiena che lo ha bloccato da venerdì. Anche oggi sarà al Bernardini per le terapie e anche lui, come Destro, da domani dovrebbe di nuovo allenarsi coi compagni. Da valutare Totti, uscito un po’ zoppicante da Marassi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy