Cercherà di fermarlo l’ex compagno Antonioli

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – V.Vercillo) – «Dobbiamo cercare di chiudere bene una stagione non positiva, ma dobbiamo tenere contro che affrontiamo una grande squadra».

Il Cesena è già aritmeticamente in B, ma il tecnico Mario Beretta tenta comunque di stimolare i suoi uomini. I bianconeri si preparano a vivere il passio d’addio al massimo campionato davanti al proprio pubblico. E proprio contro la Roma, che vivrà a suo modo un altro addio: quello di Luis Enrique, che ieri ha annunciato pubblicamente che quella di oggi sarà l’ultima gara dei giallorossi sotto la sua guida. «Luis Enrique? Sicuramente bisogna dare un po’ di tempo ai tecnici – dice Beretta in conferenza stampa – per cambiare una filosofia di gioco differente rispetto a quella che c’è sempre stata in Italia. La Roma ha avuto alti e bassi, ma un anno non basta, soprattutto cambiando molti giocatori». Per l’ultima gara di A il tecnico del Cesena dovrà fare i conti ancora una volta con assenze e problemi di formazione: «L’infermeria è piena – ammette l’allenatore – abbiamo un po’ di problemi, ma ci sono giocatori che dovrebbero recuperare. Avremo l’ultima possibilità di cercare un risultato positivo, e dovremo cercare di farcela».

L’avversario non è dei più semplici, e Beretta lo sa bene: «La Roma gioca molto bene, ha un ottimo possesso palla e appena ne ha la possibilità, con la qualità dei loro giocatori, riesce a sfondare. Parlo sia di giovani sia della vecchia guardia». A provare a fermare la Roma, che cerca la seconda vittoria in trasferta del girone di ritorno, ci sarà l’ex Francesco Antonioli, portiere della squadra che il 17 giugno 2001 ha vinto lo scudetto. Per lui quella di oggi sarà una giornata speciale visto che prima del fischio d’inizio sarà premiato per aver raggiunto e superato durante la stagione le 100 presenze in bianconero. Antonioli domenica scorsa a Novara ha toccato quota 106 presenze in bianconero, la centesima è arrivata fuori casa il 4 aprile in Lecce-Cesena 0-0. Un momento da ricordare in una stagione che ha avuto ben poche gioie per la formazione romagnola che con la Roma è la squadra ad aver perso il maggior numero di punti nella ripresa, rispetto ai risultati al termine dei primi 45’ di gioco: -9 per entrambe. (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy