Zaniolo, Under e Schick. Con la gestione Ranieri, la linea verde è appassita

Zaniolo, Under e Schick. Con la gestione Ranieri, la linea verde è appassita

Il centrocampista potrebbe partire dalla panchina nella sfida contro la Juventus. In dubbio anche il turco ed il centravanti ceco. Tornano Florenzi e De Rossi.

di Redazione, @forzaroma

La rosa della Roma, dal punto di vista del rendimento, ha vissuto una stagione sulle montagne russe, con pochi alti e molti bassi. Con Claudio Ranieri in panchina le cose non sono cambiate. Da una parte il tecnico di San Saba ha migliorato il rendimento di alcuni componenti “anziani”, come Fazio e, ma solo in parte, Kolarov e Nzonzi, più un giovane come Justin Kluivert, che ha trovato un po’ di spazio in più e qualche buona giocata. Dall’altra parte, però, è innegabile che altri stiano attraversando, per ragioni diverse, un periodo di grande difficoltà. A guidare il partito degli insoddisfatti c’è Nicolò Zaniolo, che Ranieri non “vede” come trequartista nel suo 4-2-3-1: meglio Lorenzo Pellegrini, in quel ruolo. Zaniolo, così, non è più il titolare che era con Di Francesco, anche perché dopo aver speso (e dato) tantissimo nella prima parte della stagione, sta accusando un calo fisiologico. Come scrive Gianluca Piacentini su Il Corriere della Sera, il suo rinnovo sarà una delle questioni da affrontare non appena sarà fatta chiarezza in società: se dovesse rimanere Ranieri, il suo status potrebbe non essere più quello di incedibile. È finito in un cono d’ombra anche Cengiz Under. A inizio stagione i tifosi erano preoccupati perché sembrava dovesse essere lui la prossima plusvalenza, con squadre come il Bayern Monaco pronte a sborsare 60 milioni di euro. Dall’infortunio muscolare del 19 gennaio ha totalizzato 109 minuti in cinque spezzoni di gara. Under ha tre gare per ritagliarsi di nuovo un ruolo da protagonista. Impresa che non è riuscita nemmeno a Patrik Schick, che pure era partito bene con il tecnico romano. Difficile che domenica possa trovare spazio contro la Juventus, la squadra che lo aveva comprato dalla Samp prima di rispedirlo al mittente dopo le visite mediche. Potrebbero esserci, invece, Daniele De Rossi e Alessandro Florenzi: il primo è tornato a lavorare in gruppo mentre il secondo, uscito per problemi muscolari contro il Genoa, ieri si è sottoposto ad esami strumentali che non hanno evidenziato lesioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy