Zalewski e Moro, il derby Primavera dei giovani bomber

Il polacco trascina i baby giallorossi, lo spagnolo è la star biancoceleste

di Redazione, @forzaroma

Aspettando i gol di Dzeko e Immobile, Roma e Lazio si consolano con i piccoli capocannonieri, scrive Marco Calabresi sul Corriere della Sera.

Nicola e Raul, storie diverse ma stesso inizio di stagione straordinario: quattro gol in tre partite di un campionato che, come la Serie A, nel prossimo weekend osserverà un turno di riposo.

Zalewski la prima squadra l’ha assaporata solo in allenamento ma che si è già affacciato alla ribalta internazionale. Nato a Tivoli da genitori polacchi e arrivato alla Roma a nove anni, fu segnalato da Zibi Boniek alla federazione polacca, che ha iniziato a convocarlo nelle sue selezioni giovanili fino all’Under 20 che ha disputato il Mondiale nel 2019, giocato proprio in Polonia.

A livello di nazionale maggiore potrà scegliere la Polonia o l’Italia, pur essendo orientato per il momento a confermare la decisione di difendere i colori del paese di nascita della famiglia: nel frattempo ha scelto di diventare grande con la Roma. Un gol all’Ascoli, uno al Genoa, due domenica scorsa a Firenze: percorso netto, e giallorossi in testa alla classifica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy