Una porta per tre. Alla Roma il balletto dell’estremo difensore

di Redazione, @forzaroma

(Corriere della Sera – G.Piacentini) Citando una frase di qualche tempo fa di Luciano Spalletti, la Roma il prossimo anno potrebbe avere il «miglior terzo portiere del mondo». Non Julio Sergio, che era il destinatario della massima del tecnico di Certaldo, ma uno tra Bogdan Lobont e Mauro Goicoechea, estremo difensore uruguaiano (ma con passaporto comunitario) del Danubio che è stato bloccato dalla Roma e che nei prossimi giorni – probabilmente dopo la prima giornata di campionato – raggiungerà la capitale. Un affare, dicono da Trigoria, per il basso costo dell’operazione (meno di un milione di euro) e perché è stato proprio Zeman a richiederlo.

 

Ceduto Curci al Bologna, con Julio Sergio ancora infortunato ed attualmente in Brasile in cerca di una squadra (la Roma è disposta a regalargli il cartellino), il tecnico boemo dopo aver visionato in ritiro entrambi i portieri della Primavera, Svedkauskas e Proietti Gaffi, ha chiesto un altro portiere che dia garanzie e che all’occorrenza possa giocare titolare.

«Sono felicissimo – le parole del portiere uruguaiano che parla già da romanista – sto vivendo un momento molto importante per me e non vedo l’ora che mi mandino i documenti per viaggiare. Ho dovuto attendere quindici giorni, ma per fortuna tutto si è concluso per il meglio. Quando arriverò a Romamimetterò in contatto con Emiliano Alfaro (gioca nella Lazio, ndr) che conosco dalle giovanili e che mi aiuterà ad ambientarmi. Mi sono allenato molto in questi ultimi giorni e voglio farmi trovare pronto».

 

L’arrivo di Goicoechea, in realtà, consentirebbe alla Roma di cautelarsi nel caso a Trigoria dovesse arrivare un’offerta per Maarten Stekelenburg, che però ancora non c’è stata. Nei giorni scorsi c’è stato un sondaggio da parte del Tottenham – con gli inglesi si è parlato anche di Pjanic e Borriello – ma di proposte vere e proprie non ne sono arrivate. Nonostante nel precampionato abbia giocato di più Lobont, per Zeman il titolare rimane l’olandese (ieri in città si era sparsa la voce di una possibile operazione alla spalla e di un lungo stop, ma da Trigoria sono arrivate secche smentite) che però nella capitale non si è ancora espresso al massimo delle sue potenzialità.

 

Se, insomma, dovesse arrivare un’offerta soddisfacente per il calciatore e per la società, la Roma potrebbe anche prendere in considerazione l’ipotesi di una cessione. Difficile, invece, che parta Bojan (interessa alla Sampdoria) soprattutto perché bisognerebbe trovare in pochi giorni un’alternativa all’altezza. Oggi pomeriggio alle 15.30 ci sarà la conferenza stampa di presentazione del brasiliano Marquinhos.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy