Un film già visto, la Roma torna terza. Veretout fa più gol di Dzeko e Mayoral

Udinese battuta senza problemi e Fonseca si gode il piazzamento Champions

di Redazione, @forzaroma

Il giorno della marmotta riporta la Roma al terzo posto. Come nel film con Bill Murray protagonista, succede sempre la stessa cosa. La Roma non ha ancora vinto un solo scontro diretto in campionato ma asfalta regolarmente tutte le squadre che stanno dalla parte destra della classifica: la vittoria per 3-0 contro l’Udinese è l’undicesima su undici confronti, scrive Luca Valdiserri su Il Corriere della Sera. “La Roma deve pensare solo alla prossima partita, non è giusto pensare ad altro” ha detto Fonseca. Sottinteso: lo scudetto.

Mayoral si è visto molto meno, ma la sua dedizione al gioco di squadra è assoluta e sembra che, senza il totem Dzeko, tutti si prendano qualche responsabilità in più. A partire da Veretout, che con i due gol di ieri (uno di testa e uno su rigore) ha raggiunto Mkhitaryan come miglior marcatore della Roma a quota 9. I risultati delle altre la tengono in una zona tranquilla ma qualcosa di più, soprattutto in avanti, bisognerà inventarselo. I friulani hanno il terzo peggior attacco del campionato, solo Parma e Fiorentina hanno segnato di meno e il gol divorato da Deulofeu solo davanti a Pau Lopez, che poteva riaprire la gara con il 2-1, è proprio il simbolo di questa enorme difficoltà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy