Totti: “Non c’è tutto questo divario”

di finconsadmin

(Il Corriere della Sera) I fedelissimi sono così. Anche quando sembrano sul punto di tradirti, riescono a darti qualcosa in più: decide Gervinho, il quadrifoglio che Rudi Garcia cerca inutilmente per tutta la partita e alla fine trova quasi per caso, sul più bello per la Roma. Grazie all’ivoriano che aveva stregato il suo allenatore ai tempi di Lille, i giallorossi vincono non solo la partita secca, ma anche il complesso di inferiorità che dopo il 3-0 del 5 gennaio a Torino poteva intaccare l’autostima di Totti e compagni: “È stata una vittoria voluta a tutti i costi — dice proprio il capitano romanista — perché dovevamo riscattare la brutta sconfitta dello Juventus Stadium. Abbiamo dimostrato che siamo alla loro altezza: per me tra noi e loro non c’è tutta questa distanza, otto punti possono essere tanti ma anche pochi. Perché è normale che il campionato è quello che conta: noi stiamo facendo un grandissimo torneo, loro stanno andando oltre. Questa era una partita secca e l’abbiamo voluta con tutte le nostre forze. Napoli o Lazio in semifinale? Adesso sono le altre che si devono preoccupare. Se dovessimo giocare come abbiamo fatto durante il girone d’andata saremo con la Juve fino alla fine, ma se loro continuano su questi livelli per lo scudetto sarà difficile. Con gli acquisti di Bastos e Nainggolan però possiamo giocarcela ancora meglio”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy