Tifosi contro i giocatori: “Ma quale vacanza, dovevano chiedere scusa e restare ad allenarsi”

I romanisti non ci stanno: “La società dovrebbe richiamarli dalle ferie e rimborsargli i viaggi prenotati”

di Redazione, @forzaroma

Oltre al danno della sconfitta contro l’Atalanta, i tifosi romanisti ieri hanno subito anche la beffa di veder partire i calciatori per una settimana di vacanza. Come riporta l’edizione odierna de “Il Corriere della Sera”, la società e Di Francesco, infatti, avevano già deciso di fissare la ripresa degli allenamenti (con una doppia seduta) il 15 gennaio. Ferie previste dai contratti e obbligatorie, ma molti romanisti già al fischio finale della gara di sabato si chiedevano se magari non fosse stato il caso, per una questione di opportunità, di rimanere a lavorare a Trigoria. “Se a qualcuno interessasse veramente dei tifosi, i calciatori invece di partire dovrebbero rimanere ad allenarsi e chiedere scusa», è uno dei commenti più in voga sui social network.
La società dovrebbe richiamarli dalle ferie tutti quanti, a costo di rimborsare le spese delle vacanze già prenotate”, la soluzione proposta da qualcuno. Quasi tutti, insomma, non hanno digerito che i giocatori siano partiti già da sabato sera per mete esotiche (Maldive, Dubai, Emirati Arabi e Brasile le destinazioni più gettonate) mentre la tifoseria delusa è rimasta ad interrogarsi sui motivi di una crisi tecnica che nell’ultimo mese è letteralmente esplosa. Probabilmente lo stesso Di Francesco avrebbe preferito avere la squadra a Trigoria.

(G. Piacentini)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy