Spalletti: «Se la Roma sarà solo Totti, la Roma non vincerà niente»

“Voi giornalisti usate Totti per spaccare la Roma: non parlate bene di niente e nessuno. Non vanno bene il presidente, il direttore generale, non va bene nemmeno se Pallotta costruisce un nuovo spogliatoio dentro Trigoria”

di Redazione, @forzaroma

Una doppia domanda sull’utilizzo di Francesco Totti ha fatto perdere la tranquillità che Spalletti aveva provato a trasmettere in conferenza stampa. «Voi – ha detto rivolgendosi ai giornalisti – usate Totti per spaccare la Roma: non parlate bene di niente e nessuno. Non vanno bene il presidente, il direttore generale, non va bene nemmeno se Pallotta costruisce un nuovo spogliatoio dentro Trigoria. È possibile che non ci sia nulla che vi piaccia? Ci sarà una cosa che è stata fatta bene?».

L’oggetto di discussione è sempre Francesco Totti, un argomento trattato abbondantemente da Spalletti, come scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

«Tutti dite che sarà la sua ultima stagione, io invece penso che può continuare. Se il prossimo anno Totti non giocherà con la Roma, allora io non sarò più l’allenatore di questa squadra. Dopo che l’ho definito genio non saprei più cosa dire: purtroppo viene usato e se ne accorge anche lui. Facciamo un passo indietro. Lo scorso anno gli ho parlato chiaramente e così sapeva il mio pensiero: la squadra faceva bene e a me interessa la squadra. Francesco va gestito e lui deve aiutarmi a far crescere altri giocatori. Ci sta dando un contributo fondamentale, ma c’è anche il resto della squadra: se la Roma sarà solo Totti non vincerà mai niente. Lui ha vinto tanto, ma da solo non basta. A colazione abbiamo parlato anche delle parole di Nainggolan – il belga aveva chiesto al pubblico di incitare la squadra anche quando non c’è il capitano; ndr -, e noi abbiamo il dovere di coinvolgere i tifosi con la nostra passione. Se può giocare titolare? In generale sì, ma non significa che lo sarà a Firenze».

Intanto la Roma a Firenze deve dare un segnale dopo la brutta prova di Plzen, in Europa League, contro il Viktoria: «Io devo seminare fiducia e sono sicuro che verrà fuori qualcosa di buono. Non cambio idea: Roma è l’ambiente ideale per lavorare e la squadra è forte. La rosa mi soddisfa in pieno e fino al termine della stagione non cambieremo, siamo più forti dello scorso anno ma ci servono continuità e semplicità» dice il tecnico.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy