Smalling in love: ora la Roma va all’assalto del Manchester United

Smalling in love: ora la Roma va all’assalto del Manchester United

L’inglese vuole restare e rifiuta altri club. La richiesta è di 20 milioni, i giallorossi ne offrono 15

di Redazione, @forzaroma

Mentre quasi tutti i suoi compagni di squadra hanno scelto mete esotiche per trascorrere le vacanze di Natale, Chris Smalling ha preferito rimanere a Roma, come riporta Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera. Il difensore giallorosso, in prestito dal Manchester United, ha affidato ai social network il racconto della sue “vacanze romane”, postando foto che lo ritraggono nei luoghi più significativi e suggestivi della Capitale.

Tra Smalling e la città, insomma, è scoppiato l’amore, mentre con la squadra e con i tifosi era già scoppiato dopo poche apparizioni. Non a caso ha attirato su di se le attenzioni di mezza Premier League e di alcune squadre italiane: Inter, Milan e Juventus hanno provato a fare dei sondaggi con il difensore, che però ha rispedito al mittente tutte le avances ribadendo che la sua priorità è la Roma. C’è però da risolvere la questione con il Manchester, a cui Smalling ha già comunicato la sua volontà di rimanere nella Capitale.

L’inglese, infatti, è arrivato in prestito oneroso ma senza diritto di riscattoeper questo Petrachi già da alcune settimane ha cominciato una trattativa a fari spenti con lo United, che ha fatto una richiesta di 20 milioni di euro. Il d.s. è partito da 10 ma pochi giorni fa ha alzato l’offerta a 15 di parte fissa più 2 di bonus, a cui vanno aggiunti i 3 già versati per il prestito oneroso. Una spesa considerata equa per l’età del calciatore, che ha da poco compiuto 30 anni, e grazie alla sua dichiarata volontà di rimanere in un ambiente che reputa ideale anche per la moglie e per il figlio.

L’obiettivo di Petrachi è chiudere la vicenda già nel mercato di gennaio per evitare altre possibili intromissioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy