Serie A ancora più tecnologica. Rizzoli: “Var in 3D per il fuorigioco”

Obiettivo dichiarato limare ulteriormente il margine di errore

di Redazione, @forzaroma

A partire dalla prima giornata di serie A (19 agosto) la Var sarà più precisa, più sicura, più affidabile. La chiave, ovviamente, come riporta il Corriere della Sera, una tecnologia ancora più avanzata, nello specifico il 3D, vale a dire la realtà tridimensionale: obiettivo dichiarato limare ulteriormente il margine di errore sul fuorigioco, la situazione dalla gestione oggettivamente più complessa. “Nella stagione 2018/19 renderemo ancora più preciso quel discorso dei centimetri che può aver creato qualche problema in passato” ha spiegato ieri Nicola Rizzoli, designatore della serie A, nel corso di un vertice romano durante il quale sono stati forniti alcuni dati significativi (-20% di ammonizioni per proteste) e s’è fatta poi un po’ di chiarezza sul futuro della videoassistenza in Italia.

Innanzi tutto per ora niente serie B. Nelle scorse settimane era girata voce di un’accelerata, invece niente. Ragioni economiche prima di tutto, ma anche ostacoli regolamentari e poi logistici.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy