Roma, si complicano prestiti e riscatti: può tornare Schick

Roma, si complicano prestiti e riscatti: può tornare Schick

Il diesse del Lipsia: “Avremo le nostre difficoltà come tutti gli altri club perché sarà difficile generare entrate, ma i costi restano altissimi”

di Redazione, @forzaroma

L’emergenza coronavirus si riverserà, oltre che sul calcio italiano, anche su quello europeo, scrive Luca Valdiserri su”Il Corriere della Sera”. Da Lipsia infatti arrivano le parole del diesse della squadra tedesca, che ha preso in prestito Patrik Schick dalla Roma fino al 30 giugno. Fino a un mese fa sembrava che 29 milioni per un centravanti di 24 anni fosse un affare per chi acquistava, ma ora non c’è più nessuna certezza. Nonostante le buone prestazioni del centravanti ceco, il dirigente ammette che sarà complicato trattenerlo in queste condizioni: “Avremo le nostre difficoltà come tutti gli altri club – spiega Markus Kroesche a Sport 1 – perché sarà difficile generare entrate, ma i costi restano altissimi. Abbiamo tre giocatori in prestito (Schick, Angelino e Ampadu, ndr) ma ad oggi non posso assolutamente pensare alle clausole di riscatto. Non sappiamo come si svilupperanno le cose”. Un problema in più per la Roma? Fino a un certo punto. Schick ha 24 anni e un ingaggio alto ma non altissimo. Il prossimo calciomercato sarà quasi azzerato e le squadre dovranno arrangiarsi con ciò che già hanno in casa.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy