Roma, “persi” 4 anni in due mesi. Contro l’Inter giocano tutti i baby

Roma, “persi” 4 anni in due mesi. Contro l’Inter giocano tutti i baby

Non per scelta ma per gli infortuni: al derby età media di 29,4 anni, stasera 25,5

di Redazione, @forzaroma

Il 29 settembre la Roma giocava il derby con questa squadra: Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, De Rossi; Florenzi, Pastore, El Shaarawy; Dzeko. Età media: 29,45 anni. Due mesi dopo, scrive Luca Valdiserri sul Corriere della Sera, contro il Real Madrid in Champions, sono andati in campo: Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Cengiz Under, Zaniolo, El Shaarawy; Schick. Età media: 26 anni. E stasera, contro l’Inter dell’ex Luciano Spalletti, se dovessero essere confermate le indiscrezioni di formazione l’età media potrebbe abbassarsi ancora a 25,7 anni (se Cengiz Under non verrà fermato da un affaticamento muscolare) o addirittura a 25,5 (con Kluivert in campo).

Tra i convocati, inoltre, ci saranno anche due baby della Primavera: il centravanti sloveno Celar e il talentino Riccardi. Una rivoluzione. Però non voluta. A spingere la Roma verso la “linea verde” non è stata una scelta, ma i tantissimi infortuni.

Roma-Inter è anche Stati Uniti-Cina, con Suning che ha sorpassato Pallotta. Lo dimostrano anche le due tifoserie: per una gara importantissima, forse decisiva per il futuro di Di Francesco (anche se non ci sono vere alternative all’orizzonte), la Roma ha venduto meno di 45.000 biglietti. Per Inter-Frosinone, a San Siro, erano in 63.645.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy