Roma, Pallotta mette fretta allo sceicco

di finconsadmin

(Corriere della Sera – L. Valdiserri) – James Pallotta vuole ?il versamento del corrispettivo? da parte dello sceicco Adnan Adel Aref al Qaddumi entro il 14 marzo 2013, ma la risposta potrebbe arrivare anche prima. Nel frattempo, la Roma sul campo ? tornata a vincere ma i tifosi restano con le loro preoccupazioni. Un po? come ? successo con le elezioni politiche, ora temono che anche nella societ? giallorossa possano ritrovarsi tre ?partiti? destinati all?ingovernabilit?: i bostoniani, lo sceicco e Unicredit, infastidita (eufemismo) dalla vicenda.

La AS Roma Spv Llc, socio di maggioranza di Neep Roma Holding S.p.A., ha emesso un comunicato per informare che ?il potenziale partner ? stato oggetto di un?attivit? di due diligence sulla disponibilit? di risorse finanziarie e che il processo continuer? sino alla chiusura dell?operazione ?. Un controllo dovuto?tanto pi? che Unicredit aveva bocciato a suo tempo una proposta di al Qaddumi ? ma nel comunicato si precisa pure che lo sceicco ?non ha rilasciato formali garanzie con riferimento all?esecuzione delle proprie obbligazioni. L?unica condizione per la chiusura dell’operazione ? l?effettivo pagamento del prezzo dell?investimento effettuato. Indipendentemente dall?esito della trattativa, James J. Pallotta continuer? a mantenere la gestione delle operazioni di As Roma Spa?.

In sintesi: mancano ancora i fatti e, in ogni caso, Pallotta rester? al comando.
Ma perch? al Qaddumi (che ieri ha fatto visita alla Deloitte) dovrebbe versare decine di milioni per non comandare? Dal suo entourage ? filtrato, al contrario, che dovr? essere data la vicepresidenza allo sceicco (al posto di Tacopina) e trovato un posto da direttore sportivo a Michele Padovano, suo tramite nell?affare.
Ma da dove arrivano i soldi dello sceicco? Dal fondo Philadelphia Capital, verificato dalla due diligence americana. La domanda, semmai, ? se sono a disposizione di al Qaddumi e in quali tempi. […]

Sulla trattativa la Procura di Roma ha aperto un?inchiesta per insider trading e aggiotaggio, priva finora di indagati, e ha chiesto alla Consob una relazione sull?attivit? di vigilanza a fronte dell?anomalo andamento del titolo in Borsa (ieri -5,20% dopo l?eccesso di rialzo dei giorni scorsi). Sulla vicenda potrebbero essere sentiti come testimoni alcuni responsabili della Roma. Gli inquirenti vogliono scoprire se qualcuno ha speculato sulle azioni del club dopo le voci di un possibile coinvolgimento dello sceicco arabo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy