Roma, le due armi in più: Diawara e Calafiori di nuovo disponibili

Per Fonseca recuperi preziosi in vista della ripresa del campionato

di Redazione, @forzaroma

Se Paulo Fonseca non sa ancora su quanti dei 6 calciatori – Dzeko, Pellegrini, Fazio, Santon, Kumbulla e il vane portiere Boer – attualmente alle prese con il Covid-19 potrà fare affidamento alla ripresa del campionato, sa però che per la partita di domenica 22 all’Olimpico contro il Parma potrà convocare sia Amadou Diawara sia Riccardo Calafiori, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

Sono mancati tanto in un periodo in cui Fonseca ha effettuato delle rotazioni massicce in ogni zona del campo tranne, appunto, sulla fascia sinistra di difesa e a centrocampo. Soprattutto in Europa League avrebbero trovato spazio entrambi, senza costringere il tecnico portoghese a “spremere” Spinazzola, che infatti nell’ultima gara prima della sosta a Genova si è fermato per un risentimento muscolare, o Veretout, e senza dover ricorrere a soluzioni fantasiose come Bruno Peres spostato a sinistra o addirittura Juan Jesus nel ruolo di esterno.

Per Calafiori è pronto il rinnovo del contratto fino al 2025, che il suo agente Mino Raiola ha discusso nei mesi scorsi e che deve solo essere formalizzato. Di Diawara, invece, in questa prima parte di stagione si è parlato più per questioni extra calcistiche che per quanto fatto in campo. La partita persa dalla Roma a Verona è stata legata, non per colpe sue ovviamente, al suo nome. Le dichiarazioni del suo agente dopo l’esclusione contro la Juventus non hanno fatto piacere a Paulo Fonseca, che ha risposto in maniera dura.

Bisognerà aspettare molto di più, invece, per rivedere in campo Nicolò Zaniolo. Nei prossimi giorni è previsto l’arrivo nella Capitale del professor Fink, il luminare che lo ha operato in estate a Innsbruck per la rottura dei legamenti, per una visita di controllo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy