Roma, i rinforzi a costo zero sono Spinazzola e Under

Roma, i rinforzi a costo zero sono Spinazzola e Under

Mercato bloccato dai conti, Fonseca deve arrangiarsi con quello che ha

di Redazione, @forzaroma

I confini del mercato di riparazione della Roma sono chiari: gli ingressi devono essere finanziati dalle uscite. Oppure bisogna cercare operazioni posticipate – come Ibanez, che sarà pagato all’Atalanta tra 18 mesi – cercando però di non esagerare: il passaggio di proprietà da Pallotta a Friedkin è in dirittura di arrivo e non si può gravare il nuovo proprietario con decisioni prese negli ultimi giorni della vecchia gestione. Come sottolinea Luca Valdiserri su ‘Il Corriere della Sera’ -, vanno bene i giovani con ingaggi molto bassi, come il centrocampista Villar, che giocava nella serie B spagnola con l’Elche, non si può caricare un monte ingaggi che è già ipertrofico.

Ieri, per esempio, era girata la voce di un interessamento della Roma per Piatek, ma i problemi sono due: il Milan non lo cede in prestito senza obbligo di riscatto e contemporaneamente dovrebbe uscire Kalinic, che ha uno stipendio netto da 2,5 milioni di euro, cifra che tiene lontano ogni acquirente. Paulo Fonseca, nei giorni scorsi, era stato chiaro nella richiesta di due calciatori. Uno era Politano, che ieri ha fatto le visite a Villa Stuart ma per andare al Napoli, e l’altro doveva essere un centrocampista. L’impressione è che dovrà accontentarsi di due rinforzi davvero a costo zero, nel senso che erano già a Trigoria: Spinazzola e Cengiz Under. Il terzino ha dato un’altra dimostrazione di essere ‘da corsa’ quando viene schierato a sinistra. Il turco ha giocato contro la Lazio la sua miglior partita stagionale. Gli è mancato soltanto il gol, che aveva però trovato contro il Genoa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy