Roma Hospital: operato anche Zappacosta

Roma Hospital: operato anche Zappacosta

Continua la maledizione: rottura del legamento crociato del ginocchio destro, out almeno quattro mesi

di Redazione, @forzaroma

Non passa giorno senza infortuni alla Roma. L’ultimo a cadere sul campo di battaglia è Davide Zappacosta, che si è rotto il legamento anteriore del ginocchio destro nell’allenamento a Trigoria, di ritorno dalla trasferta austriaca di Europa League. Il difensore è già stato operato ieri pomeriggio, a Villa Stuart, e inizierà subito il percorso riabilitativo, che non sarà inferiore ai quattro mesi, scrive Valdiserri sul “Corriere della Sera”. Zappacosta era appena rientrato dall’infortunio al polpaccio sinistro patito durante il riscaldamento nel derby  e a Graz era andato per la prima volta in panchina. A questo punto il terzino resterà alla Roma, con un contratto da 2,5 milioni netti. Quella dei legamenti crociati, alla Roma, è una vera e propria maledizione. Dal 2014 a oggi, sotto cinque allenatore diversi, gli infortuni di questo tipo sono stati 14. Storie diverse – in partita, in allenamento, con la prima squadra, con la Primavera, con diversi preparatori atletici e su campi diversi, con diversi staff medici – ma legate tra loro dalla sofferenza dei calciatori (la cosa più importante) e dai problemi causati agli allenatori e al bilancio societario. Una vera e propria ecatombe, che ha convinto il club a un comunicato ufficiale che parla curiosamente di infortunio “riportato in modo del tutto fortuito”. L’epidemia di infortuni che si è abbattuta sulla Roma spiega il turnover massiccio di Fonseca a Graz. il tecnico sta cercando di limitare al massimo i rischi dovuti all’usura di tante gare ravvicinate. Perotti e Cengiz Under dovrebbero tornare a disposizione dopo la sosta per le Nazionali, ma nessuno si sente più di fare previsioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy