Roma fragile, la difesa dà poche garanzie

Nessuno dei difensori centrali, finora, ha convinto, a partire da Manolas che in teoria dovrebbe essere titolare inamovibile e leader del reparto

di Redazione, @forzaroma

Il difensore centrale richiesto da Eusebio Di Francesco fin dal ritiro di Pinzolo non è arrivato. Monchi spiega il motivo: “Abbiamo constatato che con i cinque calciatori in rosa siamo coperti”. Il quinto è Leandro Castan, fuori dalla lista Champions e in bilico fino all’ultimo giorno di mercato, mentre gli altri quattro sono Manolas, Hector Moreno, Juan Jesus e Fazio. Nessuno di loro, finora, ha convinto, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera, a partire dal greco che in teoria dovrebbe essere titolare inamovibile e leader del reparto: titolare lo è stato, leader un po’ meno.

Il dubbio finora irrisolto riguarda chi dovrà essere titolare al suo fianco: per caratteristiche, piede mancino e bravo in fase di impostazione, l’ideale sarebbe Hector Moreno che però a Marassi contro la Sampdoria sarà out per un problema muscolare.

Se al centro le cose non vanno benissimo, ancora più complicata la situazione degli esterni. L’unica certezza è Kolarov. Il mancino ex City può giocare anche in mezzo, ma non lo farà almeno fino a novembre, quando tornerà a disposizione Emerson Palmieri. A destra le alternative sono di più, ma stanno tutti male: a Genova potrebbe toccare a Florenzi, o a Bruno Peres, che sta recuperando dal problema muscolare accusato a Bergamo il 20 agosto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy