Roma-Fiorentina, sfida da 50 milioni vale la Champions e un pezzo di futuro

La Roma ha più bisogno degli altri del terzo posto perché è già sotto osservazione Uefa (Financial Fair Play), perché l’ultima semestrale ha fatto segnare altro «rosso» e perché il monte stipendi è altissimo

di Redazione, @forzaroma

Nell’anticipo di stasera, Spalletti e Sousa si giocano tanto presente (il terzo posto e la possibilità di puntare ancora più in alto) e tanto futuro (gli eventuali introiti della partecipazione in Champions League, tra i 40 e i 50 milioni di euro).
Paulo Sousa ha ragione quando dice che la partita «è più decisiva per la Roma che per noi». Il portoghese lo spiega così: «Tra le prime sei in classifica, la squadra intrusa è la nostra. Loro hanno il dovere di essere lì. Noi stiamo costruendo da inizio stagione un’opportunità. E, visto che le opportunità nella vita non arrivano con tanta facilità, cerchiamo di sfruttarla».

La Roma ha più bisogno degli altri del terzo posto perché è già sotto osservazione Uefa (Financial Fair Play), perché l’ultima semestrale ha fatto segnare altro «rosso» e perché il monte stipendi è altissimo. I soldi della Champions League sono davvero ossigeno e, a certe condizioni, potrebbero anche non bastare a evitare pesanti cessioni.

(L. Valdiserri)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy