Roma e Campidoglio: è scontro. Friedkin porta la Raggi in tribunale

L’udienza a gennaio. Il Comune chiede 475 mila euro per i servizi dei vigili allo stadio

di Redazione, @forzaroma

Tariffe “illegittime, illogiche” e frutto di un “eccesso di potere” per un totale di 474.777,16 euro. E richieste “vergognose” da parte dei vigili urbani: così la Roma porta Virginia Raggi in Tribunale, scrive Andrea Arzilli sul Corriere della Sera.

Nell’udienza fissata dal giudice civile per il 29 gennaio 2021 la sindaca, citata dai legali giallorossi, dovrà chiarire la ratio secondo cui il Comando dei vigili, visto che non riesce a ottenere il saldo per il servizio durante 15 partite casalinghe della Roma all’Olimpico, provvede a far partire una serie di decreti ingiuntivi verso il club.

Che, però, a pagare non ci pensa nemmeno: secondo la Roma i soldi richiesti sono troppi e pure non dovuti, perché il servizio non c’è, non è richiesto e manca anche una convenzione che lo disciplini.  Ma il documento, 49 pagine durissime nei confronti del Comune, racconta di più: segna la frattura tra club e Campidoglio dopo lo stallo su Tor di Valle.

Nell’atto di citazione, già notificato alla sindaca, si ripercorre tutta la storia dall’inizio con parole pesantissime dirette al Comune e al Corpo dei vigili, accusati di “speculare sull’applicazione della normativa, affermando di aver sostenuto costi inesistenti e confidando sulla impossibilità per il club di riuscire a dimostrare il contrario“.

Nelle carte si parla “dell’inesistenza del diritto del Comune di pretendere dalla AS Roma la corresponsione di compensi“.

La rottura è totale. E quando la Roma, ripercorrendo la storia, parla di “confusione e disorganizzazione, ovvero scarsa attitudine alla pianificazione“, sembra proprio riferirsi al dossier stadio che, da tempo, è sospeso in attesa di arrivare in Aula per il “regalo di Natale ai romanisti” assicurato da Raggi.

Tor di Valle resiste, magari con un iter chiuso nella prossima consiliatura, anche perché sennò tocca ripartire daccapo per altri cinque anni di passione. Ma i Friedkin analizzano anche i terreni di Tor Vergata e lo stadio Flaminio: per restaurare l’impianto dei Nervi è stato sondato anche l’archistar Renzo Piano che, però, ha risposto picche.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy