Roma coi cerotti ma Spalletti si gode le «radici» giallorosse

In conferenza il tecnico giallorosso è apparso quasi bucolico: “La squadra dimostra più appartenenza ai nostri colori. Durante le partite si evidenzia la fioritura e si dice: guarda che bella questa pianta!”

di Redazione, @forzaroma

Recuperati in extremis Paredes e Fazio, che ieri si sono allenati con il resto della squadra, Spalletti deve allestire la miglior Roma per affrontare il Bologna. Obiettivo: arrivare alla sosta con una vittoria e sfruttare la pausa recuperando i tanti infortunati, scrive Luca Valdiserri sul Corriere della Sera. Il Bologna, invece, è ai minimi termini: out Maietta, Gastaldello e Verdi, con Destro solo in panchina.

In conferenza stampa, Spalletti è apparso quasi bucolico: «Sono cresciute le radici. La squadra dimostra più appartenenza ai nostri colori. Durante le partite si evidenzia la fioritura e si dice: guarda che bella questa pianta!». Una pianta che non si «scansa»: «Non so cosa succede alla Juve, ho totale attenzione alla Roma. E noi non siamo aiutati da niente e da nessuno, guardate Skorupski, un portiere nostro che ha parato tutto contro di noi. Per la Roma, le partite sono tutte difficili».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy