Recuperare Dzeko. Domani il tampone, Fonseca in ansia

Il bosniaco fermo dal 6. Ieri positivo il baby Zalewski

di Redazione, @forzaroma

Recuperare Edin Dzeko. Ci proverà, Paulo Fonseca, in vista della gara col Parma, il 22 (ore 15) allo stadio Olimpico, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

Il capitano romanista è fermo a causa del Covid-19 dal 6 novembre, il giorno successivo alla gara di Europa League contro il Cluj in cui è rimasto per 90 minuti in panchina. Oggi scadranno i dieci giorni di stop previsti dal protocollo e domani potrà sottoporsi al primo tampone: se risulterà negativo dovrà farne un altro e, in caso di una seconda negatività, potrà tornare in campo. Se tutto andrà per il meglio, i margini per averlo a disposizione contro il Parma ci sarebbero. La formazione emiliana, tra l’altro, insieme allo Spezia (alla prima partecipazione nel massimo campionato da quando il bosniaco gioca in giallorosso) è l’unica formazione dell’attuale serie A a cui Edin non ha mai fatto gol.

Fonseca non farà nessun tipo di forzatura, anche perché le alternative non gli mancano. Se il bosniaco non dovesse farcela dovrebbe toccare di nuovo a Borja Mayoral,

Uno dei grandi vantaggi della seconda Roma di Fonseca è la capacità di andare in gol con più uomini, e di non essere dipendente solamente dal suo capitano: finora sono stati solo 3 i gol di Dzeko, sui 23 totali (compresa l’Europa League), realizzati da 10 calciatori differenti.

Ieri mattina, intanto, è arrivata la notizia della positività di Nicola Zalewski, talento classe 2002 della formazione Primavera allenata da Alberto De Rossi, ultimamente aggregato con continuità alla prima squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy