Raggi-Friedkin, vertice nell’ambasciata Usa

Stadio, la sindaca ha confermato il sì definitivo in Consiglio comunale entro Natale

di Redazione, @forzaroma

Un pranzo di lavoro per conoscersi e per cominciare a parlare di un argomento, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera, che sta a cuore, per diversi motivi, a tutti i partecipanti: lo stadio della Roma che dovrà sorgere a Tor di Valle. Da una parte del tavolo la sindaca Virginia Raggi, dall’altra Dan e Ryan Friedkin, rispettivamente presidente e (fresco) vicepresidente della Roma, con il Ceo romanista Guido Fienga a fare le presentazioni.

L’incontro, martedì scorso, è andato in scena in una location assolutamente insolita: non in Campidoglio o nella sede della società giallorossa, ma all’interno dell’ambasciata degli Stati Uniti in via Veneto. S

Probabilmente la sindaca, che ha fatto della questione stadio un punto della sua campagna elettorale per la rielezione, avrebbe preferito pubblicizzare l’incontro, ma la riservatezza dei Friedkin ha avuto la meglio. Primo incontro in cui dopo i convenevoli di rito si è parlato del progetto: Friedkin ha chiesto informazioni sull’ultimo passaggio in Aula prima dell’ok finale, Raggi ha confermato la volontà di avere il sì definitivo in Consiglio comunale entro Natale. Nei prossimi giorni sono previsti altri incontri in cui si scenderà di più nei dettagli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy