Proietti: “Avevo bisogno di solitudine, ma così è veramente troppo. Roma? Non è mai spettrale…”

L’attore: “Per le coppie stare a casa è un’occasione. Noi, come cittadini della Capitale, dobbiamo dare il buon esempio al resto degli italiani”

di Redazione, @forzaroma

In questi giorni difficili per l’emergenza coronavirus, che ha costretto a casa decine di milioni di italiani, Gigi Proietti prova a vedere il lato positivo. La possibilità di riflettere, pensare e riscoprire magari alcuni rapporti, oltre che ritrovare una Roma ‘magica’. Il noto attore, romano e romanista, ha raccontato le sue impressioni a ‘Il Corriere della Sera’, ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni:

Come trascorre le sue giornate agli arresti domiciliari?
Francamente avevo preventivato, già prima di questa emergenza, un periodo di riposo, perché avevo appena finito di girare un nuovo film: “Io sono Babbo Natale” di Edoardo Falcone, insieme a Marco Giallini. L’ho fatto con grande piacere ma finite le riprese sentivo la necessità di staccare i telefoni per starmene un po’ tranquillo.

Insomma, il Coronavirus ha esaudito i suoi desideri?
In un certo senso sì, anche se non immaginavo mi prendesse così alla lettera…

La convivenza forzata di persone che non vanno d’accordo è un’aggravante.
Moglie e marito che litigano in tempi normali, certamente possono aggravare i contrasti, e infatti pare che le violenze domestiche siano aumentate. Tuttavia, mi piace pensare che potrebbe essere il contrario: magari, in una condizione coatta, i coniugi litigiosi fanno pace. Insomma, credo fermamente che si verificherà un profondo cambiamento e mi auguro, che alla fine di questa pandemia, non saremo più quelli di prima, speriamo in meglio. Abbiamo più tempo per pensare, per riflettere su come vivere bene in una comunità. Invece di litiga’ dobbiamo ragiona’.

Che effetto le fa Roma, in questo periodo?
Non sopporto di sentirla definire “spettrale”. Roma non è mai spettrale, è sempre bella, occorre evitare di usare certi termini inappropriati. Anzi, è ancora più bella perché è senza traffico, come a ferragosto. Il clima è migliorato… però nun ve preoccupate: il traffico ritornerà!

In conclusione, cosa vuole dire ai romani?
Continuiamo ad amare la nostra città e, come cittadini della Capitale, dobbiamo dare il buon esempio al resto degli italiani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy