Pjanic, futuro incerto. Ieri è arrivato Bastos

di finconsadmin

(Corriere della Sera-G.Piacentini) «A Roma sto bene, sono in un grande club e sono un tifoso della squadra. Con i tifosi ho un bel rapporto, ma se dovessi andare via sarebbe per un posto che mi piace». Se quello di Miralem Pjanic era un tentativo di tranquillizzare i tifosi della Roma in apprensione per il suo futuro, è andato a vuoto. Le dichiarazioni che il centrocampista ha rilasciato a Telefoot, infatti, non chiariscono fino in fondo le sue intenzioni.

 

«L’interesse del Paris Saint Germain – ha proseguito – fa piacere. È l’unico club in cui andrei a giocare se dovessi tornare in Francia». Una porta, quella lasciata aperta da Pjanic, nella quale si potrebbe infilare proprio la squadra francese, che ha provato a portarlo via da Roma anche a gennaio, ricevendo da Trigoria un secco rifiuto. I dirigenti giallorossi, infatti, prima di sedersi a trattare – anche il Barcellona, alla ricerca di un sostituto per Xavi, resta alla finestra – vogliono che il bosniaco firmi il prolungamento (3 milioni netti a stagione più i premi per i prossimi 4 anni) del contratto. Un’assicurazione per non vedere calare il prezzo del suo cartellino, pagato 11 milioni due anni e mezzo fa. Se proprio la Roma dovrà rinunciare ad un calciatore che Rudi Garcia reputa fondamentale, e che ha preferito a Lamela la scorsa estate, dovrà essere per un’offerta «indecente».

 

Nel frattempo Miralem avrà il compito di fare da Cicerone al suo ex compagno di squadra a Lione, Michel Bastos. L’ultimo acquisto romanista è sbarcato ieri sera intorno alle 19 a Fiumicino, oggi si sottoporrà alle visite mediche e poi firmerà il contratto che lo legherà alla Roma fino a giugno, quando la Roma deciderà se riscattarlo. Sembra meno grave del previsto, solo uno stiramento, l’infortunio occorso a Gaston Ramirez: il suo passaggio in giallorosso, via Bologna, resta una possibilità concreta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy