Più «MOOD» che modulo così la Roma è Zemaniana

di Redazione, @forzaroma

(Corriere della Sera-L. Valdiserri) – Mai come in questa stagione si è parlato di uno Zdenek Zeman diverso da quello del passato, pronto a scendere a compromessi e a derogare al suo 4-3-3. I numeri della stagione giallorossa dimostrano che il vangelo secondo Zdenek resta l’attacco. La Roma è la squadra che ha segnato più gol in stagione: 34 contro i 32 della Juventus, compresi le tre reti assegnati dal Giudice Sportivo per il match di Cagliari. La Roma resta l’unica squadra che è andata in rete in tutte le partite disputate.24 di questi gol arrivano dagli attaccanti: 8 Lamela, 7 Osvaldo, 4 Totti, 4 Destro e uno Nico Lopez. La prestazione di Siena è stata al 100% zemaniana, quando raggiunto l’1-1 la Roma non si è fermata nemmeno un secondo sul pareggio; ha cercato immediatamente di raddoppiare, accettando anche il rischio di subire il contropiede del Siena.

Come riporta l’edizione odierna de “Il Corriere della Sera”, Zeman, insomma, non ha rinunciato a essere Zeman. Ha però fatto un passo avanti nell’essere meno dogmatico, lasciando ai giocatori in campo la possibilità di «contaminare» un po’ quella che prima era una legge assoluta. I jazzisti direbbero che è questione di mood molto più che di modulo. La Roma è attesa da un calendario durissimo: Fiorentina, Chievo in trasferta, Milan, Napoli al San Paolo di ritorno dal capodanno americano, Catania di nuovo fuori casa e Inter all’Olimpico. Per fare il definitivo salto di qualità deve continuare il dialogo tra tecnico e squadra. Sabato rientrerà De Rossi che può essere utile isia da intermedio che da centrale.

I rientri di DDR, Stekelenburg e Lamelapoteranno a delle scelte. ma sarà un valore aggiunto, non un problema.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy