Pellegrini: “Roma, casa mia. E con Zaniolo mi diverto”

Pellegrini: “Roma, casa mia. E con Zaniolo mi diverto”

La meglio gioventù contro l’Inter, Nzonzi dolorante in panchina

di Redazione, @forzaroma

Il bene della Roma, prima di tutto. La sfida Champions contro l’Inter è una tappa decisiva. Proprio per questo servono giocatori pronti a dare il 101%, in una gara senza domani. Claudio Ranieri, come al solito, ha alzato cortine fumogene sulla formazione. Di sicuro non ci sarà De Rossi e questo apre un buco nel centrocampo giallorosso e un importante ballottaggio: chi lo sostituirà? Esperienza e caratteristiche tattiche fanno pensare a Nzonzi, ma il francese continua a lamentare un dolore al ginocchio. Di sicuro, per lui, questa stagione è stata molto travagliata e non è scattato il feeling giusto neppure con i tifosi. Come riporta Il Corriere della Sera, cresce la possibilità di vedere Pellegrini con Cristante davanti alla difesa e Zaniolo trequartista. Lorenzo non è certo tipo da tirarsi indietro per un cambio di ruolo. Per lui, con l’Inter che lo corteggia, non sarà certo una partita come le altre: “Vincere ci permetterebbe di accorciare sull’Inter, ma il nostro obiettivo è entrare in Champions, non importa se da terzi o da quarti. Mi sono tolto qualche soddisfazione, ma non sono mai riuscito a giocare con continuità per colpa degli infortuni. Andavo forte e mi dovevo fermare nuovamente. Non conosco il mio futuro, ma qui sto bene, sono a casa mia. La Roma è una delle piazze più importanti d’Italia e io non cerco altro. A volte, però, ci sono delle dinamiche che non sei l’unico a gestire”. Insieme a Zaniolo può essere il futuro della Roma. Una coppia per sognare: “Con Nicolò ho proprio un bel rapporto. Quando un giocatore si diverte fuori dal campo, poi dentro rende il doppio. Gli ho detto di non accontentarsi mai. Questo è l’unico consiglio che mi sento di dargli. La duttilità è la nostra forza e sotto questo aspetto ci assomigliamo. Secondo me è una dote importante: mettersi sempre a disposizione è positivo, così come il fatto di voler aiutare sempre il tuo compagno di squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy