Pellegrini e Dzeko, la Roma chiede risposte sul futuro

Pellegrini e Dzeko, la Roma chiede risposte sul futuro

I due giocatori, visti i conti in rosso a tre cifre, rimangono sul mercato

di Redazione, @forzaroma

I sei punti contro il Parma e il Brescia sono stati importanti ma, tutto sommato, la Roma ha fatto solo il proprio dovere. Nella doppia casalinga contro Verona e Inter (stasera e domenica alle 21,45) si alza l’asticella: da questi due esami si capirà di più sul finale di stagione e sulle mosse da fare nel prossimo calciomercato. La situazione della Roma, con un rosso in bilancio a tre cifre, è tale che nessuno si può sentire sicuro, ricorda Luca Valdiserri sul “Corriere della Sera”. Le situazioni, all’interno del gruppo giallorosso, sono però diverse tra di loro. C’è chi è solo un esubero: Juan Jesus, Fazio, Perotti, Pastore, Bianda e Olsen. Chi è sul mercato: Kluivert, Under, Cetin e i cavalli di ritorno Schick, Florenzi e Karsdorp. E chi ha contratto e minutaggio importanti ma è pure un punto interrogativo: Pellegrini e Dzeko.

Il centrocampista ha servito ben 9 assist, ma ha segnato un solo gol in campionato, contro la Fiorentina. Poco per un trequartista e Fonseca vorrebbe un salto di qualità. Pellegrini ha una clausola bassa (30 milioni pagabili in due tranche) e interessa a PSG e Juve, che hanno visto che la Roma non ha ancora rinnovato il contratto, togliendo la via d’uscita. I dirigenti giallorossi aspettano: ora è impossibile presentare al giocatore un progetto preciso. La volontà di Pellegrini, però, è restare e per questo la Roma può prendere un po’ di tempo. Conte continua a chiedere Dzeko per l’Inter e il bomber, come gli capita quando la situazione si ingarbuglia, ha perso smalto: non segna da 5 partite, dopo la doppietta alla Samp nella prima gara dopo il lockdown. L’ingaggio da 7 milioni netti tra fisso e bonus è un problema per il monte stipendi che Pallotta ha ordinato di tagliare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy