Pastore, il ritorno. Ma il “Flaco” può fare la mezzala?

Pastore, il ritorno. Ma il “Flaco” può fare la mezzala?

Monchi ha scommesso sull’argentino per il salto di qualità definitivo della Roma

di Redazione, @forzaroma

Walter Sabatini ha sempre avuto una passione calcistica per Javier Pastore. Lo portò ventenne al Palermo e lo avrebbe rivoluto alla Roma dopo la cessione con plusvalenza da 35 milioni al Paris Saint Germain, come riporta il Corriere della Sera.

È stato Monchi, invece, a riportare il “Flaco” in Italia e a scommettere su di lui per il salto di qualità definitivo della Roma. Pastore dovrebbe essere il creativo che innesca i tanti attaccanti — Dzeko, Schick, Under, Kluivert, El Shaarawy e Perotti — per alzare il numero di gol.

Sulla tecnica di Pastore non ci sono dubbi. Ma il suo ruolo? Javier è un trequartista nato, che dà il meglio di sé dietro a due punte, ma nel 4-3-3 di Di Francesco deve giocare mezzala. L’acquisto di N’Zonzi può essere visto anche in questa chiave: c’è bisogno di muscoli per reggere un centrocampo con il “Flaco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy