Pallotta: “Perché gli arbitri contro di noi?”

Dagli Usa l’ira del patron della Roma: “Da troppe partite va avanti questa storia, ormai è un record”

di Redazione, @forzaroma

All’inferno e ritorno in cinque giorni. Il gol sbagliato col Real Madrid, ad un metro dalla porta, lo aveva gettato nello sconforto più totale. La botta da trenta metri che ieri sera è valsa il primo pareggio, dopo il gol di Keita nel primo tempo, è stata la medicina migliore per Under e per la Roma, che stava perdendo una partita che invece meritava di vincere, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

Dopo il nuovo vantaggio interista ci ha pensato Kolarov a rimettere a posto le cose con un calcio di rigore, assegnato con il Var. Erano 27 partite che la Roma non ne aveva uno a favore, l’ultima volta col Benevento (gol di Defrel) lo scorso 11 febbraio. Al netto delle polemiche – Di Francesco è rimasto in silenzio stampa come dopo la gara di Firenze – è stata comunque una bella partita, con (forse) la migliore Roma della stagione.

La fiducia nel tecnico è stata ribadita da Totti e dal d.s. Monchi nel pre partita. “È la stessa di quando l’abbiamo portato alla Roma, non è cambiato niente, l’anno scorso ha fatto benissimo, è arrivato terzo e in semifinale di Champions. Non c’è una responsabilità unica, noi guardiamo sempre avanti. Tutti vogliamo che i risultati arrivino ma la fiducia è sempre la stessa”.

Dagli Stati Uniti, infine, ha fatto sentire la sua voce anche il presidente Pallotta, che è andato giù pesante sull’episodio del rigore non dato a Zaniolo. “Sono tante partite che va avanti questa storia, credo sia un record. Ho rivisto il fallo tante volte, perché non sono nemmeno andati al Var? A cosa serve il Var? Se l’arbitro avesse fatto il suo nel primo tempo avremmo vinto la partita. Ma cosa hanno gli arbitri contro di noi?”.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. noel - 2 anni fa

    Perche gli arbitri contro di noi? chiede Pallotta. Semplice Presidente – perche tu sei sempre assente, mai vicino alla squadra e, in piu, perche la ‘tua’ dirigenza non apre mai bocca.

    Finalmente, si e` fatto avanti Totti, ‘il nostro capitano’ per difendere la squadra e la societa` romanista.

    Mr Pallotta il tuo dovere sacrosanto come Presidente della Roma e` di essere presente a Roma almeno una volta al mese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. encat - 2 anni fa

    ah quindi c’è anche un presidente? Interessante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. cpg35600 - 2 anni fa

    Gli arbitri e tutti ce l’hanno con la Roma che è sola e indifesa; il suo proprietario vive negli Stati Uniti! E da lì, non può nuocere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. maxgiallorosso - 2 anni fa

    Ribadisco, lo dico già da tempo e sono contento che comincino a dirlo anche gli addetti ai lavori: se Inter e Milan non vanno in Champions, come rientrano delle centinaia di milioni che hanno speso senza averli (mentre noi abbiamo fatto i salti mortali nel mercato per rispettare il FPF)?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy