Osvaldo chiede scusa ma rischia il posto dalla prossima gara

di Redazione, @forzaroma

(Corriere della Sera – G.Piacentini) Alla fine sono arrivate le scuse pubbliche di Daniel Pablo Osvaldo. Il giorno dopo, attraverso il suo profilo Twitter. ?Meglio di niente?, il pensiero dei suoi estimatori. ?In colpevole ritardo? quello del partito, sempre crescente, di chi non gli ha perdonato l?errore sul calcio di rigore che ? costato alla Roma la sconfitta contro la Sampdoria, la decima di questo campionato fatto di stenti. Ieri il centravanti, che domenica sera ? stato duramente contestato da un gruppo di tifosi che fuori da Trigoria lo hanno insultato e hanno lanciato contro la sua auto uova e alcuni sassi, ha voluto chiarire il suo pensiero. ?Sono molto amareggiato ? le sue parole espresse in quattro tweet ? e vorrei chiedere scusa a tutti i tifosi: non volevo assolutamente mancare di rispetto a Francesco. Semplicementeme la sentivo di tirare, magari con un gol tante volte torna la fiducia in te stesso, quella che al momento mi manca. Nessuno pi? di me pu? sapere come mi sento ora… Trover? insieme ai miei compagni la forza per guardare avanti e uscire da questa situazione. Siamo forti e torneremo a vincere. Chiedo scusa ancora una volta. Io a questa maglia ci tengo tanto. Sempre forza Roma?.

 

 

Scuse che anticipano quelle che oggi l?attaccante far? ai compagni ?con Totti il chiarimento c?? stato dopo la partita negli spogliatoi diMarassi ? al tecnico e ai dirigenti, che non hanno preso bene la sua insubordinazione. Non sar? multato ma la sensazione che a fine stagione le strade di Osvaldo e della Roma possano separarsi ?molto forte. Cos? come ? stata forte l?ironia sul web, soprattutto da parte dei tifosi laziali (e non solo) che si sono scatenati sui social network: ieri uno degli hashtag pi? cliccati su Twitter era #Osbajo, con un chiaro riferimento al rigore calciato contro la Sampdoria. E Osbajo era anche il nome che compariva al posto del suo sulla maglia numero 9 in un fotomontaggio che ha fatto il giro di Roma. Al netto delle questioni disciplinari, c?? anche un motivo tattico per cui l?attaccante rischia di rimanere fuori nella gara di sabato sera contro la Juventus. L?assenza di Castan ? oggi sar? sottoposto ad esami strumentali per determinare l?entit? dell?infortunio al ginocchio sinistro e la durata dello stop ? costringer? Andreazzoli a tornare alla difesa a 4. Possibile un 4-2-3-1: con Lamela, Florenzi e Pjanic sulla trequarti rimarrebbe un solo posto in avanti. E se il ballottaggio ? con Totti, sembra difficile che a spuntarla possa essere Osvaldo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy