Non abbassare la guardia

di finconsadmin

(Il Corriere della Sera – B. Tucci) Cadono tutti i tabù da quando Rudi Garcia è sulla panchina della Roma. Anche quello che da diciannove anni a Cagliari non si vinceva. La squadra va: gioca un calcio pratico e spettacolare. Non concede nulla agli avversari e appena sbagli ti punisce. Il Napoli è lontano: dodici punti che diventano tredici se si pensa agli scontri diretti. Ormai la Champions (senza i preliminari) è quasi una certezza ma proprio per questo non bisogna abbassare la guardia, anche perché la vittoria di domenica scorsa è costata cara alla squadra. Infatti, contro i bergamaschi, Garcia dovrà fare a meno di Destro, Pjanic e Florenzi. Ma la Roma di quest’anno non vede mai il bicchiere mezzo vuoto. Tornerà Totti, Taddei è una sicurezza e lo ha dimostrato, Ljalic vuole il riscatto ad ogni costo. Garcia è categorico: «Le dobbiamo vincere tutte per sperare ancora». In che cosa? Indovinate un po’.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy