Napoli e Roma, la sfida tra due big diverse in tutto

Il Napoli arriva in salute, con il secondo miglior attacco e terza miglior difesa; la Roma è stata fischiata dai suoi tifosi anche dopo la qualificazione agli ottavi di Champions League

di Redazione, @forzaroma

Napoli-Roma, il match tra due squadre completamente diverse, almeno allo stato attuale. Oggi si giocherà alle 18, in uno stadio off limits per i tifosi ospiti. Napoli e Roma metteranno di fronte le loro differenze, che non sono soltanto nei 3 punti di vantaggio della squadra di Maurizio Sarri. Una sorpresa? Di sicuro se si pensa alla classifica dopo la terza giornata, quando la Roma era a 7 e il Napoli a 2. Adesso, invece, sembra impossibile che Rudi Garcia possa rompere il tabù di uno stadio dove ha perso tre volte su tre.

«Sembra che abbiamo già perso — dichiara in conferenza stampa il tecnico francese —, ma a qualcuno sembrava così anche prima del derby o della gara di Firenze (tutte e due vinte dalla Roma, ndr). Non andiamo al mattatoio come vittime, andiamo per fare risultato». Il Napoli arriva in salute, con il secondo miglior attacco e terza miglior difesa; la Roma è stata fischiata dai suoi tifosi anche dopo la qualificazione agli ottavi di Champions League. Per Napoli-Roma sono stati venduti 54 mila biglietti, per Roma-Bate Borisov ci sono stati 6.415 paganti.

Passiamo al bilancio delle due squadre: come riporta Luca Valdiserri su “Il Corriere della Sera“, il Napoli chiuderà il bilancio a circa -20 milioni dopo 8 anni di utili. La Roma, a -40, usa molto le plusvalenze per fare la squadra e non ammalarsi di Financial Fair Play. Il Napoli ha sforato il monte ingaggi a 74 milioni, ma quello della Roma è sopra i 110: Higuain guadagna 5,5 milioni netti, De Rossi 6,5; Sarri ha un contratto da 700 mila euro e Garcia da 2,5 netti. Il primo ha contratto annuale, con opzione del club per il rinnovo entro il 30 aprile; il secondo è garantito fino a giugno 2018.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy