Nainggolan: «Odio la Juve, vince per i rigori»

Il belga è stato registrato da un tifoso mentre parlava a ruota libera del suo rapporto con la Juve e non solo

di Redazione, @forzaroma

Nainggolan è dentro la sua macchina. È notte dopo una serata di libera uscita. Parla con alcuni tifosi che, come sempre in queste occasioni, recitano la parte dei grandi amici. Ma registrano tutto e il video finisce sul sito del Corriere dello Sport e fa davvero tanto rumore. Il bersaglio di Nainggolan è la Juve, già rifiutata ai tempi del Cagliari per venire alla Roma. E ai tifosi che gli chiedono di non andare via da Roma risponde: «Ho rifiutato offerte importanti. Potevo andare via uguale, che ca… mi importava se poi mi insultavano? Io sono contro la Juve da quando sono nato. La odiavo a prescindere anche quando ero al Cagliari. Ti dico solo che odio la Juve. Al Cagliari avrei dato i co…i per batterli. E con il Cagliari non ho mai perso allo Juventus Stadium. Solo pareggiato. Ho perso solo a Trieste, quando hanno vinto lo scudetto. Odio la Juve perché ha sempre vinto per un rigore, per una punizione. Io ti dico che sono venuto alla Roma perché volevo provare a vincere contro la Juve, che ha sempre avuto questi aiuti». Il secondo obiettivo è la Lazio: «Se non vinciamo lo scudetto, vinciamo la Coppa Italia. Te lo dico io. Ti fidi? Noi abbiamo due semifinali contro la Lazio e le vinciamo tutte e due. Contro di loro ho sempre vinto». Poi un tifoso gli dice: qui diventi come Totti. E lì esce il vero Nainggolan, quello che non cerca approvazione a tutti i costi: «A me non me ne frega un cazzo di diventare come Totti». Alla Roma non ha fatto piacere il video ma il club non multerà il giocatore che in campo dà sempre tutto. Prima di Roma-Juve, però, sarà meglio far parlare qualcun altro.

(L. Valdiserri)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy