L’ex antagonista pensa al 4° posto: “È ancora vicino. Basta negatività”

L’ex antagonista pensa al 4° posto: “È ancora vicino. Basta negatività”

Il tecnico alla vigilia della partita con la Juve: “Siamo agli ottavi mentre ci sono società che hanno investito tanto e non ci sono”

di Redazione, @forzaroma

C’era una volta Juve-Roma ma ora è rimasta solo la Juve. Per anni è stato il big- match ma adesso la classifica — con i giallorossi a -22 dopo 16 partite — l’ha retrocessa. I precedenti della Roma al- lo Stadium sono agghiaccianti: 7 partite e 7 sconfitte tra campionato e Coppa Italia con in panchina Luis Enrique, Zeman, Garcia, Spalletti e Di Francesco.
La Juve – riporta il “Corriere della Sera” – non è più la vera rivale, ora bisogna lottare per il quarto posto. Così, anche se mai citato per nome e cognome, nel mirino di Di Francesco ci finiscono Luciano Spalletti e la sua Inter: “Non mi meraviglia il cammino della Juve, piuttosto siamo mancati noi. Il quarto posto però non è distante e siamo negli ottavi di Champions, mentre ci sono società che hanno investito tanto e non ci sono. Sento parlare di girone facile, ma altre volte contro un avversario facile non si è passato nemmeno il preliminare”. Chiaro il riferimento a Porto-Roma 2016- 2017. “A gennaio dovremo fare qualcosa sul mercato”, chiude Di Francesco. Saranno Sassuolo e Parma, ancor più della Juve cannibale, a dire se sarà lui a parlarne con Monchi. Nella peggiore delle ipotesi, l’unico nome rimasto è Paulo Sousa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy