La Roma ritrova Smalling. Per Mancini rimane la stangata

Giallorossi stasera all’Olimpico contro il Cska per blindare la qualificazione

di Redazione, @forzaroma

C’è bisogno di Chris Smalling. La Roma ritrova il suo difensore più affidabile per la seconda giornata di Europa League, stasera alle 21, allo stadio Olimpico, contro il Cska Sofia. Una partita che potrebbe dare una svolta già quasi decisiva al girone – scrive Luca Valdiserri su Il Corriere della Sera. Chris Smalling è stato il protagonista di una telenovela infinita e stucchevole durante l’estate. Nella scorsa stagione aveva convinto tutti, a partire da Fonseca che ha chiesto con grande forza di averlo ancora a sua disposizione. Fonseca ne ha apprezzato la leadership, la professionalità e il forte desiderio di restare in giallorosso rifiutando anche altre proposte che erano arrivate al Manchester United. In questa stagione è stato fermato da una lieve distorsione al ginocchio, ma l’attesa è finita. Ieri, nella conferenza stampa pre-gara, Fonseca lo ha ufficializzato: “Smalling partirà dal primo minuto. Come sapete è un giocatore importante per noi ma non ha una relazione diretta con la prestazione difensiva della squadra, non possiamo parlare solo dei difensori quando si prende gol ma del lavoro di tutta la squadra. I tre ragazzi che fin qui hanno quasi sempre giocato hanno sempre fatto bene.” Smalling, in questo senso, sarà particolarmente utile con la sua esperienza internazionale. Tanto più che la Uefa ha confermato la squalifica per tre turni di Gianluca Mancini. Previsto un ampio turnover, con Dzeko e Pedro sicuramente a riposo, Borja Mayoral e Carles Perez titolari. In porta Pau Lopez, ormai diventato portiere di Coppa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy