Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Il Corriere della Sera

La Roma rischia con il Cagliari, poi ci pensa capitan Pellegrini

Getty Images

Una prodezza balistica del capitano giallorosso lascia la Roma al quarto posto in attesa del big match contro il Milan

Redazione

Solo a fine campionato, probabilmente, la Roma capirà la pesantezza dei tre punti strappati al miglior Cagliari della stagione, al termine di una partita bruttina nel primo e emozionante nel secondo. Come riporta Luca Valdiserri su Il Corriere della Sera, Joao Sacramento festeggia la sua prima volta con una vittoria che lascia la Roma al quarto posto, in attesa del big match di domenica sera contro il Milan. È sembrato che lo Special One, in tribuna ma con auricolare, sia intervenuto parecchio sulla gestione della gara ma di sicuro Sacramento è un ottimo allievo.

Mazzarri ha dato fondo alla sua esperienza decennale di partite difensive ma sempre con l’intenzione di far male in contropiede. Non solo il Cagliari è andato in vantaggio con Pavoletti (non segnava dal 9 maggio scorso), grazie a una paperissima di Viña, ma sempre con il suo centravanti ha avuto due grandi occasioni per segnare ancora: la prima l’ha sbagliata lui, scivolando al momento del tiro, la seconda è stata neutralizzata da un miracolo di Rui Patricio. Questo non significa che la Roma non abbia meritato la vittoria, perché i giallorossi hanno avuto molte occasioni da gol. Il trascinatore è stato Lorenzo Pellegrini che ha segnato il 2-1 con una bellissima punizione, servito da calcio d’angolo il pallone a Ibañez per l’1-1 e colpito una clamorosa traversa quando la Roma era ancora in svantaggio.

Un ruolo importante, però, lo ha avuto anche il classe 2003 Felix Afena-Gyan, centravanti ghanese della Primavera, che Sacramento/Mou ha mandato in campo al 12’ st e ha cambiato con la sua vivacità l’andamento della gara. È un altro segnale della rivoluzione che lo Special One ha deciso di iniziare dopo l’1-6 contro il Bodø.