La Roma negli Usa. Malcom, martedì visite e poi vola a San Diego

La trattativa per il brasiliano è alle battute finali: la differenza tra l’offerta, 38 milioni compresi i bonus, e la richiesta (40 milioni) del Bordeaux è ormai minima

di Redazione, @forzaroma

Oggi la Roma partirà per gli Stati Uniti, dove nell’International Champions Cup è attesa da test ben più impegnativi rispetto a quelli sostenuti finora. Sono 26 i calciatori convocati dal tecnico giallorosso: non c’è Verde, che sta per essere venduto al Porto, ma ci sono tutti i big, compresi Fazio e Kolarov che hanno esaurito le ferie post Mondiale. Dalla lista escluso in serata Defrel, la cui cessione in prestito alla Sampdoria è in dirittura d’arrivo, scrive “Il Corriere della Sera“.

La trattativa per Malcom è alle battute finali: la differenza tra l’offerta della Roma, 38 milioni compresi i bonus, e la richiesta (40 milioni) della società francese è ormai minima. Il calciatore vuole fortemente arrivare nella Capitale e, se non ci saranno intoppi, lo farà domani. Ad attenderlo troverà il d.s Monchi, che inizialmente rimarrà a lavorare a Trigoria con il d.g. Mauro Baldissoni e Umberto Gandini, per il quale però si profila un ritorno al Milan: domani l’attuale a.d. avrà un contatto con la nuova proprietà milanista, che vorrebbe riportarlo in rossonero con il ruolo di direttore generale.

Malcom martedì sosterrà le visite mediche e raggiungerà i nuovi compagni direttamente a San Diego, dove la formazione giallorossa incontrerà il Tottenham. Per il secondo match, il primo agosto (4.05), a Dallas contro il Barcellona potrebbe far parte del gruppo anche Olsen. Il portiere svedese resta l’unico obiettivo per la successione di Alisson, ma la trattativa col Copenaghen ha bisogno di più giorni per essere definita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy