La resa dei pub storici: “Serrande giù, noi abbiamo paura”

I proprietari di alcuni dei locali più importanti di Roma attendono istruzioni dalla Questura

di Redazione, @forzaroma

Abbiamo deciso di chiudere per due giorni prolungando la festa del primo maggio, sia martedì che mercoledì” fanno sapere dal Finnengan Irish Pub di via Leonina vicino a piazza Cavour mentre al Trinity di via del Collegio Romano sono ancora incerti: “Siamo stati sempre aperti – racconta Gianluca Franceschini, manager del locale — ma questa volta il clima è davvero pesante e attendiamo di conoscere il contenuto dell’ordinanza che a breve ci dovrebbero comunicare. Certo, se non c’è controllo sulla somministrazione degli alcolici ed è permesso ai tifosi inglesi di comprarli al supermercato — aggiunge — da noi arriviamo già ubriachi. Ultimamente poi, con il proliferare dei minimarket la situazione si è ulteriormente aggravata e il controllo dovrebbe diventare ancora più capillare”. Incertezza, scrive “Il Corriere della Sera”, anche al Drunken Ship di Campo De’ Fiori una delle mete predilette dei tifosi durante i tour alcolici del “pub crawl” nella Capitale: “Dovremmo restare aperti ma seguiamo con attenzione l’evolversi della situazione”. Anche per lo Scolar Irish Pub di via del Plebiscito, l’eventuale chiusura del bar è legata al contenuto dell’ordinanza della Questura: “Se gli alcolici saranno vietati ovviamente ci faremo un giorno di vacanza in più — racconta il barman — ma aspettiamo di decidere quando la situazione sarà più chiara perché è importante sapere anche quanti tifosi inglesi arriveranno in Italia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy