La mediocrit? della squadra ?invisibile?

di finconsadmin

(Corriere della Sera – L. Valdiserri) – Un punto su sei contro Palermo e Pescara: ? la strada per la mediocrit?. I siciliani erano ultimi in classifica ma con qualche speranza di salvezza; gli abruzzesi ultimi e basta, reduci da 8 sconfitte in fila. In due anni di propriet? Usa la ?squadra invisibile?, quella dei dirigenti, ha plasmato a sua immagine e somiglianza la ?squadra vera?, quella che va in campo. Tutte e due sono formate da ?giocatori? quotati, ma i risultati sono fallimentari.

Anche Pallotta, dall?altra parte dell?Oceano, inizia a rendersene conto. A Trigoria c?? lo stesso scollamento che si vede all?Olimpico. Da un lato troppe figure e troppe voci, non coordinate da Italo Zanzi, che doveva essere l?allenatore dei dirigenti. Dall?altra una squadra che si smarrisce anche in dettagli elementari e che pone domande senza dare mai risposte.

Perch? Piris batte un corner e lo spedisce direttamente fuori campo? Perch? Totti deve battere i falli laterali e non riceverli? Perch? il tiro della disperazione, l?ultimo, deve scoccarlo Nico Lopez che in campionato ha giocato 46 minuti? Perch? Marquinhos e Pjanic giocano rotti?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy