La Champions in extremis. La Roma salva il secondo posto

Perotti ha portato la Roma in Champions e salvato la festa di Totti. De Rossi: “Bravo il Genoa, ha tracciato la strada giusta non regalandoci niente”

di Redazione, @forzaroma

La partita non doveva essere una partita, ma un modo per accompagnare il Totti day: quasi i genoani fossero majorettes chiamati a fare da contorno. Invece la squadra di Juric ha rischiato di rovinare la festa alla Roma: c’è voluto un colpo di Perotti allo scadere per consegnare ai giallorossi la Champions. «Ed è giusto e bello così, mi piace che non ci abbiano regalato niente», dice De Rossi, che accusa: «Una volta in Italia era una vergogna, i verdetti erano decisi un mese prima della fine, la strada che ha tracciato il Genoa è corretta». Chissà se il sentimento della Roma sarebbe stato lo stesso senza quel 3-2 che ha allontanato la paura del presidente Pallotta: non avesse centrato la qualificazione diretta in Champions, programmare il futuro sarebbe stato ancora più complicato.

Il Genoa la partita l’ha preparata bene, i lanci lunghi a superare la linea difensiva giallorossa hanno generato il primo gol di Pietro Pellegri, classe 2001. La Roma ha pareggiato subito con Dzeko ma fino a un quarto d’ora dalla fine si è continuato sull’1-1 e i giallorossi di occasioni non ne hanno avute molte. Nemmeno il gol di De Rossi ha placato il Genoa, che con Lazovic è andato a riprendersi il pareggio e poi ha perfino colpito un palo clamoroso, quello che avrebbe consegnato la Champions al Napoli. Infine, Perotti: ha salvato la Roma e la festa di Totti.

S.Agresti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy