Kumbulla nella difesa a tre, Mirante confermato titolare

Contro la Juventus dovrebbe fare l’esordio Kumbulla, l’unico nuovo acquisto dell’era Friedkin finora. In porta spazio a Mirante

di Redazione, @forzaroma

Non si può certamente chiamare abbondanza, ma contro la Juventus Paulo Fonseca avrà qualche scelta in più, rispetto a quelle obbligate di sabato scorso contro il Verona. Quella più importante riguarda il reparto difensivo, dove dovrebbe fare l’esordio Kumbulla, l’unico nuovo acquisto dell’era Friedkin, visto che la trattativa per Pedro era stata portata avanti dalla precedente proprietà. L’ex difensore del Verona, scrive Gianluca Piacentini sul “Corriere della Sera”, non ha giocato contro i suoi vecchi compagni di squadra, ma con una settimana di lavoro in più nelle gambe è pronto per giocare dal primo minuto nella difesa a tre.

Un’altra presenza che aumenterà le scelte di Paulo Fonseca è quella di Edin Dzeko: l’impiego del bosniaco consentirà al tecnico di arretrare alle sue spalle Mkhitaryan per comporre un tridente fatto di esperienza, personalità e tanti trofei completato dallo spagnolo Pedro. In questo caso potrebbe rimanere fuori Lorenzo Pellegrini. A meno che Fonseca non decida di arretrare il centrocampista di Cinecittà al fianco di Veretout, in questo caso il sacrificato sarebbe Diawara. Ipotesi, questa, tutta da verificare perché dopo la prima giornata dello scorso campionato, il portoghese non ha mai fatto giocare Pellegrini sulla linea dei centrocampisti, e anche perché né lui né Veretout sono considerati registi.

Non ci sarà, invece, ballottaggio tra i pali: Antonio Mirante è ormai il titolare della porta romanista, con lo spagnolo Pau Lopez relegato al ruolo di riserva. Sulle fasce ci saranno Spinazzola (ovviamente a sinistra), il migliore nell’esordio a Verona sabato scorso, e uno tra l’olandese Karsdorp e il brasiliano Bruno Peres.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy