Il futuro del calcio Capitale

Il calcio a Roma: da una sponda all’altra del Tevere

di Redazione, @forzaroma

Detto che la stagione della Roma è più deludente di quella della Lazio – che ha anche vinto l’ultimo derby 3-0 – rimane una domanda: dobbiamo aspettarci due ridimensionamenti? Il presidente giallorosso James Pallotta pensa giustamente allo stadio di proprietà come volano per aumentare i ricavi. Ma non può essere l’unico obiettivo, così come non sarebbe una strategia vendere Manolas e Under per trattenere Zaniolo. Si vince aumentando la qualità, non sostituendo giocatori sperando di non sbagliare. Come riporta Il Corriere della Sera, il responsabile della comunicazione biancoceleste, Arturo Diaconale, è tornato sul tema dei mass media contro la Lazio, “condizionati” dai club del Nord e dalla Roma. Un alibi che pensavamo far parte del calcio che fu e che invece torna di moda quando i risultati (un punto tra Spal e Sassuolo) cominciano a zoppicare. Vincere, nello sport, non è un obbligo. Parlare chiaro ai tifosi lo è. Roma e Lazio vogliono rilanciare o stanno bene così?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy